#roundshoulder continua con un nuovo album

L’esperienza live di #roundshoulder è (credo) terminata. Ho fatto molte serate divertenti, belle e inusuali. Non pensavo di raccogliere così tanti consensi con una situazione intima, sussurrata e tra le righe.

Sono arrivato a suonare fino a 50 pezzi in una sera. Ho fatto grandi serate e performance meno efficaci (a volte l’emozione prende il sopravvento anche dopo tanti anni). Ho conosciuto gente nuova e trovato reazioni inaspettate.

Ho anche ritrovato energie che credevo fossero ormai andate e riscoperto emozioni antiche che, probabilmente, non passano mai di moda.

Mi sono ritrovato, durante un sound check, a suonare per un’audience fatta di bambini (alcuni anche molto piccoli). Non l’avevo mai fatto. Non capivano le cose che dicevano ma sentivano la musica. Chissà che ricordo che ho lasciato…

E’ successo tutto dal vivo, senza una memoria degli eventi. Solo qualche foto scattata da parenti e amici e pochi frammenti di video.

Ho trovato, anche in questo caso inaspettatamente, le mie chitarre acustiche ideali (inutile dire che hanno le spalle tonde).

Ho deciso che è il caso di lasciare qualcosa di questa esperienza. #roundshoulder diventerà un album. Ci sto già lavorando (come qualcuno di voi ha già visto). Mi ci vorrà un po’ ma forse non troppo. Si chiamerà #roundshoulder (il suono delle spalle tonde)

Per ora… beh, grazie! Non immaginavo che sarebbero successe tutte queste cose.

emiliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *